E-book app: l'editoria entra negli appstore

I trend dell'editoria su app!

Interattivi, ipermediali, audiovisivi: ecco cosa significa "sfogliare" un libro con un touch!

Gli e-book hanno già da tempo modificato l'editoria: nel formato digitale, la fruizione dei contenuti di un libro va molto al di là della semplice lettura del testo e comporta la definizione di nuove strategie di marketing oltre che l'acquisizione di nuove figure professionali nel processo di produzione ( e dunque non solo più stampa) e distribuzione di un libro.

Ma l'e-book, nell'epoca di smartphone e tablet, non può essere esclusivamente la trasposizione dell'impaginato da cartaceo a digitale.

Anche gli e-book recentemente sono entrati nel mercato delle applicazioni, investiti dal forte potere che i tablet hanno acquistato nel mercato della tecnologia a "portata di mano": se prima erano gli e-book reader l'unico device che ci permetteva di avere sempre con noi la raccolta dei nostri libri preferiti, oggi nel mercato delle apps, in particolare nell'Appstore di Apple, approdano molte case editrici con e-book sotto forma di apps.

Proprio da Apple per fine gennaio 2012 e' attesa la notizia più interessante a riguardo: la presentazione di ePub 3, l'aggiornamento del linguaggio dei libri digitali, che permetterà una maggiore integrazione fra e-book e app.

Questo comporterà un gran rimescolamento delle carte nel settore dei devices, in particolare metterà ulteriormente in competizione Apple e Amazon, da sempre leader per quanto concerne l'e-commerce dell'editoria e dei supporti di lettura, come la serie si e-reader Kindle.

Fonte: ninjamarketing.it
Autore: Claudia Ingrassia