Mortierbrigade Hotel, una particolare residenza per stagisti

Dal tugurio della cantina, alla suite con idromassaggio, i giovani stagisti si mettono alla prova per migliorare le proprie capacità.

  Basta con le solite strategie per motivare gli stagisti a dare il meglio, con premi miseri o garanzie di assunzione. L'obiettivo da raggiungere ricorda un pò la rappresentazione Dantesca di paradiso e inferno; in cima la suite, per i migliori, e giù in cantina, i pigri disinteressati al miglioramento.

Livello 0. Quando gli stagisti arrivano, iniziano il loro percorso di crescita partendo dal piano terra dell'Hotel Mortierbrigade (che e' essenzialmente una casa adiacente agli uffici dell'agenzia, convertita in alloggi per i visitatori). Lì non trovano nient'altro che una "tenda per due" con doccia mal funzionante, sacchi a pelo e lampade ad olio, una situazione simil campeggio praticamente.


Livello 1. Chi svolge correttamente il proprio lavoro viene promosso a "The Cabin in the Woods", che presenta i comfort più moderni e una serie completa di arredi in legno. Il sogno della stagista, intanto, e' sicuramente quello di ascendere al "The Royal Suite"

 

Livello 2. The Royal Suite. L' alloggio degno di un direttore creativo alle prime armi che non rinuncia a comfort, design, drappeggi e idromassaggio.


E mentre "da noi" ancora dibattiamo se sia giusto o meno pagare gli stagisti, in Belgio si creano addirittura incentivi non convenzionali per  potenziare la creatività di giovani apprendisti che si preparano ad affrontare il mondo del lavoro.